Le news della Confraternita

L’11.11.2019, PIATTO DI BACALA’ ALLA VICENTINA A 12 EURO Alla festa di San Martino ricorre anche la “13ª edizione della Giornata del Bacalà” Si è da poco conclusa la 32^ Festa del Bacalà alla Vicentina a Sandrigo in una sede tutta nuova e più spaziosa, ma è appena iniziata la stagione ideale per gustare il prelibato piatto tipico vicentino, un must per i vicentini e non solo! E quale miglior motivo per poterlo gustare se non in occasione di una giornata che da ben 13 anni è legata al Bacalà, ovvero San Martino? L’11 Novembre in molti paesi italiani è consuetudine celebrare la Festa di San Martino o estate di San Martino: un importante ricorrenza che unisce la liturgia cristiana alla tradizione contadina legata all’apertura delle botti di vino novello (da qui il detto “a San Martino ogni mosto diventa vino) e ai piaceri della buona tavola per celebrare i frutti della terra e l’abbondanza del buon cibo. Oltre a riempire i bicchieri infatti a San Martino si riempiono le pance, soprattutto in un paese con una variegata tradizione culinaria come l’Italia. Qui nelle nostre zone, in particolare in provincia di Padova famosa è la tradizione dell’Oca perché legata ad un aneddoto di quando Martino acclamato dal popola come nuovo Vescovo che però volle rimanere un semplice monaco, si nascose in un tugurio di campagna. A smascherarlo però fu il gran rumore provocato dalle oche che scorazzavano per l’aia e quindi il chierico scoperto dai paesani, dovette accettare l’incarico.  Per Venezia e dintorni si preparano i dolcetti di San Martino di frolla a forma del Santo a cavallo armato di Spada.  Per Sandrigo, Vicenza e provincia la festa di San Martino da ormai ben 12 anni è anche “La Giornata del Bacalà alla Vicentina”, un’iniziativa dei ristoratori consigliati dall’omonima Confraternita che ne tutela il piatto. Ed ecco allora che i locali garanti della ricetta originale colgono l’occasione per lanciare una loro speciale promozione: per questo giorno un piatto di Bacalà alla Vicentina, polenta compresa, costerà 12 euro, un prezzo decisamente promozionale. Molti ristoranti colgono anche l’occasione per offrire anche menù degustazione a base di Bacalà alla Vicentina a prezzi molto interessanti e scontati. Scopo dell’iniziativa promossa dalla Confraternita alla quale aderiscono i ristoratori aderenti al circuito è quello di offrire il piatto “scontato” per incentivare coppie, compagnie di amici e famiglie ad uscire per stare in compagnia e festeggiare davanti ad un buon piatto fumante di polenta e Bacalà. Inoltre la volontà è quella di incentivare soprattutto i più giovani alla conoscenza del Bacalà alla Vicentina,  oltre che un modo per ringraziare, con un  prezzo “agevolato”, i tanti fedelissimi clienti del piatto”. Non resta quindi che provare, LUNEDI 11 novembre o anche per chi aderisce la domenica 10 o il martedì 12 , nelle giornate speciali dedicate al simbolo gastronomico della vicentinità, un prelibato piatto di polenta e bacalà gustandone  il profumo intenso ed il sapore pieno ed inconfondibile, magari accompagnato da uno dei vini doc del territorio come il Vespaiolo Superiore “Sulla Rotta del Querini” della Cantina B.Bartolomeo da Breganze o Io&ilBacalà la Cuveè di Io&Mazzucato per chi ama le bollicine.  Si consiglia ovviamente la prenotazione con anticipo nei locali consigliati. Guarda l’elenco degli aderenti con indicato il giorno della Promozione

10° Gran Galà 2019 in occasione del 500° anniversario della Circumnavigazione del Globo Torna l’immancabile appuntamento organizzato dall’Associazione Pro Loco Sandrigo con la pietanza simbolo della cucina vicentina. La 32^ edizione della Festa del Bacalà si terrà a Sandrigo (Vicenza) dal 17 settembre al 6 ottobre 2019. Per il secondo anno consecutivo, gli stand gastronomici si troveranno nel campo sportivo Arena adiacente Piazza SS. Filippo e Giacomo, dove saranno invece allestiti il palco per gli eventi e gli spettacoli e i mercatini. Protagonista indiscusso della kermesse il bacalà, servito in diverse variazioni durante i tre fine settimana della manifestazione, uno in più rispetto le precedenti edizioni, tutte le sere a cena e le domeniche anche a pranzo. La Festa avrà ufficialmente inizio il 17 settembre con il Gran Galà del Bacalà, quest’anno caratterizzato da allestimenti ancora più scenografici e suggestivi. Il tema sarà l’impresa di Antonio Pigafetta e Ferdinando Magellano, a 500 anni dalla circumnavigazione del globo. Nel menù della serata, ideato da esperti gastronomi, prevarranno, oltre ovviamente al baccalà, lo stoccafisso, il merluzzo e alcuni richiami all’Oriente, in particolare all’Indonesia, come omaggio agli avventurieri che scoprirono le Isole Molucche. La preparazione sarà affidata a 30 chef vestiti di grigio e giallo a richiamare i colori del baccalà e della polenta. Il 2019, come ogni anno dispari, sarà caratterizzato anche dalle Giornate italo – norvegesi, istituite per celebrare l’incontro tra la tradizione veneta e quella nordica attraverso iniziative culturali e istituzionali. Sarà presente una folta delegazione norvegese, composta da pescatori, commercianti ma anche da uomini di cultura, in rappresentanza del Paese da cui proviene il pescato che la festa celebra. Inoltre non mancheranno i consueti appuntamenti con il banco d’assaggio enologico Bacco&Bacalà, realizzato in collaborazione con Ais Veneto, in programma la prima domenica della Festa, il 22 settembre, a Villa Mascotto di Ancignano e la Cerimonia di Investitura dei nuovi confratelli e la sfilata con i figuranti prevista per domenica 29 settembre nella Piazza centrale di Sandrigo.  

Condividi i tuoi scatti migliori con #bacalaallavicentina