venerdì 11 novembre 2011 Si e’ chiusa la "Giornata del Bacalà"

L’11.11.2011, PIATTO DI BACALA’ ALLA VICENTINA A 11 EURO Alla festa di San Martino si e’ festeggiata anche la “Giornata del bacalà” e il Gruppo Ristoratori della Confraternita ha proposto un prezzo speciale per avvicinare i giovani al piatto principe della tradizione gastronomica berica. A Vicenza la festa di San Martino è anche “La Giornata del Bacalà alla Vicentina”, un’iniziativa dei ristoratori consigliati dall’omonima Confraternita. Quest’anno la ricorrenza e’ stata in una data speciale: l’11.11.11, ed ecco allora che i 38 locali garanti della ricetta originale (tutti i nomi sul sito http://www.baccalaallavicentina.it/jom/itinerari-e-locali) hanno colto al volo il gioco di numeri per lanciare la loro speciale promozione: per questo giorno un piatto di Bacalà alla Vicentina, polenta compresa, e’ costato 11 euro, un prezzo decisamente promozionale. Il piatto principe della tradizione gastronomica berica, preparato con stoccafisso di prima scelta e secondo la complessa ricetta codificata dalla Confraternita, quasi al costo di una pizza. “Per un giorno si può fare – spiega Antonio Chemello, chef e presidente dei Ristoratori del Bacalà alla Vicentina – perché l’obiettivo è quello di avvicinare tutti alla riscoperta di una specialità che sta ottenendo grandi apprezzamenti non solo in Italia, ma anche all’estero. Ci piacerebbe, davvero, – continua Chemello – vedere seduti ai nostri tavoli gruppi di giovani con la voglia di passare un venerdì diverso dal solito, davanti ad un bel piatto di bacalà servito al ristorante, con la tranquillità di spendere poco e mangiare bene, secondo tradizione”. Un tema, questo, caro anche al presidente della Confraternita del Bacalà alla Vicentina Luciano Righi: “Il bacalà fatto in casa oramai è una rarità, perché di esperienza sulla ricetta e di tempo per prepararlo ce ne sono sempre meno. Il rischio è che proprio i giovani vicentini, per primi, non abbiano mai assaggiato un piatto che tiene alto il nome della nostra provincia in giro per il mondo. Dunque – continua Righi – l’iniziativa dei ristoratori di offrire il piatto praticamente a prezzo di costo può davvero costituire un incentivo alla conoscenza del Bacalà alla Vicentina anche tra i ragazzi, oltre che un modo per ringraziare, con un prezzo “agevolato”, i tanti fedelissimi del piatto”.