Successo a Sandrigo per la Festa del Bacala alla Vicentina

Si è conclusa con grande successo e notevole soddisfazione degli organizzatori, la 23^ edizione della “Festa del Bacalà alla Vicentina”, tenutasi nelle piazze di Sandrigo dal 23 al 27 settembre 2010. Quest’anno, la manifestazione ha aperto i battenti con una serata di Gala per festeggiare il riconoscimento EuroFIR del piatto di Bacalà, indicato come uno dei 5 alimenti della tradizione italiana da salvaguardare in Europa.
Il Gran Galà Europeo, tenutosi in Piazza Duomo giovedì 23 settembre ha superato ogni aspettativa vista la gran richiesta di partecipazioni. Gli ospiti infatti sono stati quasi 700, tra cui nomi illustri della politica italiana, giornalisti ed autorità norvegesi.
Per l’occasione la tensostruttura è stata allestita magnificamente con addobbi floreali, lucernari, tovagliati pregiati; molto apprezzata anche la presenza e l’assistenza di esperti sommelier.
I cuochi, eccezionalmente, sono stati proprio i ristoranti aderenti al circuito della Venerabile Confraternita. Circa una trentina i preziosi collaboratori che per l’occasione hanno dimostrato una bravura e uno spirito collaborativo davvero perfetto.
Rispetto agli anni precedenti ci sono state alcune novità: è stata aggiunta una serata – il lunedì sera – con degustazione del risotto di Grumolo delle Abbadesse al Bacalà, mentre il venerdì sera hanno avuto un ottimo riscontro i gustosi gnocchi di Posina conditi al Bacalà.
Anche il tempo è stato favorevole agli organizzatori e ai visitatori che sono arrivati a Sandrigo in migliaia.
La domenica mattina, si è svolta la caratteristica cerimonia di investitura della Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina alla presenza di migliaia di persone accorse a godersi la festa anche grazie alla bella giornata di sole. Dopo le colorite sfilate per le vie del centro storico delle Confraternite enogastronomiche e dei Bacalà clubs, si è esibito il gruppo storico degli Apini di Vicenza.
Luciano Righi e Fausto Fabbris, rispettivamente presidente della Confraternita del Bacalà e della Pro Sandrigo, assieme al Priore Walter Stefani, hanno “premiato” l’unico nuovo ristorante aderente alla Confraternita : Ristorante Villa Palma di Mussolente.
Il Confratello Carlo Pepe si è improvvisato egregiamente speaker per l’occasione, leggendo i curriculum dei nuovi Confratelli a cui sono state consegnate le insegne.
Per i confratelli onorari: la dott.ssa Maria Parpinel, docente di Igiene e Sanità presso l’Università di Udine.
Per i confratelli effettivi: il concittadino neo assessore regionale al bilancio Roberto Ciambetti, il vice presidente dell’Ascom Rino Filippin e Andrea Vergari del cenacolo roveretano (TN) i quali, oltre al medaglione, hanno ricevuto anche la mantella.
E’ stato inoltre ufficializzato il gemellaggio tra la Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina e la Confraternita del Mais Marano.

 

{gallery}10-2010/foto{/gallery} 

 

vedi articolo in pdf