2 Marzo 2011 LA CONFRATERNITA DEL BACALA’ ALLA VICENTINA ACCRESCE LA PROPRIA FAMA ALL’ESTERO

Il presidente Luciano Righi nominato Confratello Onorario del prestigioso Cìrculo de Enòfilos Utiel-Requena di Valencia, mentre una delegazione dal Brandeburgo è arrivata a Sandrigo per “studiare” l’attività promozionale del sodalizio.

La Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina accresce sempre più la propria fama internazionale.
A dimostrarlo due avvenimenti che, nelle scorse settimane, hanno avuto al centro questo sodalizio impegnato nella promozione del piatto principe della gastronomia berica. Il 19 febbraio, infatti, il presidente della Confraternita del Bacalà alla Vicentina Luciano Righi è stato nominato Confratello Onorario dello spagnolo Cìrculo de Enòfilos Utiel-Requena di Valencia, una delle associazioni enogastronomiche più importanti a livello europeo.
Il presidente del sodalizio, che ha personalmente premiato Righi nel corso di una suggestiva cerimonia al Centre Valencià de Cultura Mediterrània, è Carlos Martin Cosme, capo della CEUCO, il prestigioso Consiglio Europeo delle Confraternite Enogastronomiche. Il presidente Righi, di fronte al numeroso pubblico che ha partecipato all’evento, ha invitato le rappresentanze internazionali presenti a partecipare, il prossimo 25 settembre, alla Festa del Baccalà di Sandrigo. In tale occasione, tra l’altro, Carlos Martin Cosme verrà insignito del titolo di Cavaliere Onorario del Bacalà alla Vicentina. Qualche giorno prima della trasferta a Valencia, invece, la Confraternita del Bacalà alla Vicentina aveva incontrato, a Sandrigo (VI) una delegazione della Dehoga, (Deutscher Hotel- und Gaststättenverband), l’Unione degli hotel e dei ristoranti del Brandeburgo (uno dei sedici stati federati della Germania). “E’ stato un incontro richiesto direttamente da questa importante associazione imprenditoriale– spiega il presidente della Confraternita Luciano Righi – che sta studiando iniziative di rilancio turistico dell’area e vorrebbe puntare anche sulla valorizzazione del proprio patrimonio gastronomico. In questo senso la delegazione ha voluto conoscere il percorso attraverso il quale la Confraternita del Bacalà alla Vicentina è riuscita a dare lustro al nostro piatto tradizionale non solo in Veneto, ma anche in tutta Italia e all’estero”. Per partecipare a questo incontro e ad altri programmati un po’ in tutto il Veneto, sono arrivati da Potsdam il presidente della Dehoga Mario Kade e l’amministratore delegato Olaf Lücke, i quali, oltre al presidente Righi, hanno incontrato il Vicepresidente Fausto Fabris, il Priore Walter Stefani ed altri confratelli.

         foto 1                                                  foto 2 

Didascalia foto:

foto 1 
Il presidente della Confraternita del Bacalà alla Vicentina Luciano Righi riceve una delegazione dell’associazione Dehoga: a sinistra l’Amministratore delegato Olaf Lücke, a destra il presidente Mario Kade.

foto 2 Cerimonia Utiel Requena.
La nomina del presidente della Confraternita del Bacalà alla Vicentina Luciano Righi quale Confratello Onorario del Cìrculo de Enòfilos Utiel-Requenadi Valencia.
Il primo da sinistra è Carlos Martin Cosme, presidente del Circulo e capo della CEUCO, il prestigioso Consiglio Europeo delle Confraternite Enogastronomiche.