slide_imagebacalà01

Un mondo di polenta e Bacalà

Ogni anno migliaia di appassionati della buona tavola si danno appuntamento a Sandrigo, che per due settimane diventa, a tutti gli effetti, la capitale del Bacalà alla Vicentina.
Qui, infatti, a fine settembre, il celebre piatto della gastronomia berica diviene protagonista della Festa del Bacalà, una grande kermesse durante la quale, vengono consumate oltre 25.000 porzioni di questa apprezzatissima specialità, che nel 2010 è stata inserita nel circuito EuroFIR tra i 5 piatti rappresentativi della tradizione italiana in Europa.
Durante questi giorni arriva in paese anche una delegazione proveniente dalla Norvegia (il maggior produttore mondiale di stoccafisso, elemento base della ricetta) con a capo il sindaco dell’isola Rost, da 20 anni gemellata con Sandrigo.
Dal 2010 il primo appuntamento della kermesse è il Gran Galà del Bacalà, che tradizionalmente si tiene nella serata di martedì della penultima settimana di settembre. La serata di gala vede coinvolto quasi interamente il Gruppo Ristoratori della Venerabile Confraternita che per l’occasione preparano un menù d’eccezione a base di stoccafisso, baccalà, merluzzo e altre specialità locali per  oltre 600 ospiti.
La Festa riprende poi lo stile che la caratterizza da sempre, vale a dire l’abbinata tra i lunghi tavoli dove sedersi in compagnia a gustare un abbondante porzione di Bacalà alla Vicentina accompagnato da polenta e vino e numerosi eventi collaterali in programma, tra cultura e musica. Da qualche anno continua la collaborazione con le Pro Loco del territorio per dei gemellaggi gastronomici tra gnocchi di Posina, i Bigoli al Torcio, il Riso di Grumolo delle Abbadesse. Dal 2015 è stato inserito anche in menù il Bacalà Mantecato e dal 2017 per i 30 anni della festa ci saranno ancora novità… Potrete gustare infatti un buon piatto caldo di Lofotenfisksouppe: la tipica zuppa delle Isole Lofoten con merluzzo, salmone, verdurine.